Close
Prenota il trattamento

}

La tua scelta di bellezza

Dieta della bottiglia

dieta_della_bottiglia_napoli_alla_violetta_vomero

Lo scopo di una dieta efficace è quello di consentire una rapida perdita di peso coniugata allaprotezione della massa muscolare (massa magra), così che, dimagrendo, l’aspetto sarà armonioso e verrà, comunque, sempre rispettato lo stato di salute generale.

Ottimali, in tale ottica, sono le diete a base di amminoacidi che sono, tra le altre cose, gli elementi costitutivi delle proteine. Consentono di stimolare la produzione di corpi chetonici, che svolgono NATURALE effetto anoressizzante (diminuzione della sensazione di fame); tale effetto è amplificato da alcuni amminoacidi precursori della serotonina (es.: triptofano), che svolglono anche funzione antidepressiva (es.: arginina).

La “dieta del sondino naso-gastrico”, ad esempio, ha tali caratteristiche: consente, infatti, il giusto apporto proteico; però, d’altro lato ha, come grande limite, una indiscutibile invasività, oltre ad eliminare occasioni di socialità e ad essere limitativa sotto il profilo della quotidianità: sport, andare al lavoro, uscite, sono tutte attività che diventano più ostiche durante il periodo di trattamento. Non solo: l’eliminazione totale, per quanto temporanea, dell’assunzione di cibi solidi, non crea alcuna educazione alimentare, anzi; l’effetto yoyo, al termine della stessa, è molto probabile, visto che non avendo acquisito alcuna nuova abitudine, probabilmente si tornerà alle vecchie!

La “dieta della bottiglia”, comunemente detta “liposuzione alimentare” sembra, invece, mantenere tutti i benefici di una dieta a base di amminoacidi, ma supera le problematiche esposte prima: l’assunzione, infatti, durante la giornata, di un mix di amminoacidi “da bere”, diluiti in più bottiglie d’acqua da mezzo litro, consente di sostituire colazione, un pasto principale e spuntini, mantenendo, però, la facoltà di fare un pasto al giorno con alimenti solidi, che consentano la prosecuzione della propria vita sociale e mettano in condizione di sviluppare un’educazione alimentare, utile per il periodo post-dieta.

La facilità di esecuzione di questo protocollo dietologico è evidente: il sondino non può essere nascosto, chiunque sarà al corrente del regime a cui ci si sta sottoponendo; le bottigline di acqua minerale con gli amminoacidi diluiti all’interno, invece, passeranno certo inosservate. Non tralasciamo il beneficio economico e organizzativo di questa dieta: risparmio sull’acquisto di cibi e necessità di cucinare, al massimo, una volta al giorno.

Nella “dieta della bottiglia”, il dosaggio degli amminoacidi è personalizzato dal medico in base alle caratteristiche fisiche del paziente (peso e rapporto massa grassa/magra). Va effettuata sempre a seguito di preventiva verifica di accessibilità al protocollo da parte del medico e non può assolutamente essere “fai da te”, in quanto può apportare gravi squilibri se tali amminoacidi non sono somministrati nelle giuste quantità per ciascun soggetto.

Se ben eseguita, la dieta della bottiglia permetterà una perdita ponderale pari a circa il 7-10% del proprio peso, a seguito di un ciclo di 15 giorni, eventualmente da ripetere se ritenuto necessario dal medico.

Dott. Giuseppe Esposito
Responsabile Sanitario del Centro di Estetica Medica “Alla Violetta SAS di Antonio Cataldo”
Via Bernini 25 sc.A 2° Piano
Vomero Napoli
0815565141